Caratteristiche della ownCloud Enterprise Edition

ownCloud offre alle organizzazioni la possibilità di accedere, controllare e gestire i file contenuti in applicazioni, on-premise o nel public cloud o in altri data silos. Open per natura, ownCloud si integra nella vostra infrastruttura esistente e offre l'estensibilità necessaria per soddisfare le vostre esigenze.

Con oltre 50 milioni di utenti in tutto il mondo, ownCloud consente la modernizzazione dell’infrastruttura dati, realizzata attraverso un unico accesso ai file, indipendentemente da dove si trovano i dati – in applicazioni, in object stores, nello storage on-premise o nel cloud – e tutto ciò completamente gestito, protetto e controllato dalla Vostro IT.

Una tabella di confronto delle caratteristiche di ownCloud è consultabile qui:
www.owncloud.com/standard-or-enterprise/

Grazie alla combinazione unica di controllo e accessibilità, alcune delle più grandi aziende si affidano a ownCloud. Abbinato ad un abbonamento Enterprise, la condivisione di file tramite ownCloud diventa una decisione semplice per l’IT.

Funzionalità pricipali

CONDIVISIONE DEI FILES

Immagina di essere in aeroporto e di dover inviare urgentemente un file importante al tuo responsabile. Devi salire subito sull'aereo e non hai il tempo di avviare il tuo computer portatile e andare online, connetterti alla VPN, aprire l'e-mail e allegare il file - tutto solo per inviare un file. Con l'applicazione ownCloud sul tuo cellulare, hai sempre un accesso rapido al file e puoi condividerlo facilmente tramite un link - fatto! Gli utenti hanno un'unica interfaccia da cui possono accedere, sincronizzare e condividere file - in qualsiasi momento, ovunque e da qualsiasi dispositivo. Non importa se i file si trovano su SharePoint, su un'unità di rete Windows o in un storage cloud. Funzioni come la protezione con password, la scadenza dei link, la condivisione anonima e la condivisione ad accesso completo, gestiscono i file in base ai requisiti di sicurezza. Inoltre, gli amministratori possono facilmente tracciare e controllare le operazioni di condivisione dei file in modo che l'IT sappia sempre dove si trovano i dati. Per saperne di più

SINCRONIZZAZIONE

State lavorando alla presentazione finale per il lancio del vostro grande prodotto. Salvate l'ultima versione sul vostro desktop, impacchettate il vostro iPad e correte in aeroporto. Mentre siete seduti in taxi, aprite l'applicazione ownCloud e l'ultimo file, che è stato comodamente sincronizzato dal vostro PC al vostro tablet, vi aspetta per apportare le modifiche finali. Con un client di sincronizzazione che mantiene aggiornati i dispositivi web, desktop e mobile, gli utenti non devono più chiedersi se la versione corrente dei file è disponibile. ownCloud funziona in background, monitora attivamente tutte le modifiche dei file e porta l'ultima versione a tutti i dispositivi e agli utenti interessati, ovunque si trovino. Grazie al Windows Installer (MSI) per il proprio Windows Client Cloud, gli amministratori di sistema possono anche installare il software in modo comodo e automatico su un gran numero di desktop.

STORAGE ESTERNO

Il vostro progetto IT non parte da zero. Ci sono sistemi di storage, server, strumenti di gestione del private cloud, log manager, strumenti di backup e altre applicazioni già in uso nella vostra azienda. ownCloud Vi offre una vasta scelta. Se lo storage può essere configurato su Linux, può anche utilizzare ownCloud - SAN, NAS, DAS, virtuale, software defined - qualsiasi cosa sia necessaria. ownCloud utilizza anche le Home directory di Windows come storage per gli utenti. Inoltre, lo storage basato su API come Amazon S3 o Swift Compliant Gateways può essere facilmente integrato con il file system Abstraction Layer di ownCloud. E nel caso in cui sia necessario un object store non supportato da ownCloud, questo può essere facilmente aggiunto. Con ownCloud puoi sfruttare gli spazi di archiviazione già esistenti: FTP, SWIFT, Dropbox, Google Drive e molti altri. Gli amministratori possono archiviare dati sensibili in sede e dati meno sensibili nel cloud. ownCloud rende i file accessibili attraverso un'interfaccia unificata, in conformità con le policy di sicurezza e governance.

Per garantire la compatibilità con il maggior numero di sistemi di archiviazione backend, ownCloud memorizza tutti i metadati dei file nel database ownCloud. Ciò include informazioni sulle attività di condivisione dei file, file ID e altre informazioni. Per le istanze ownCloud molto grandi, a volte è più efficiente esternalizzare parte dell'elaborazione dei file e dell'archiviazione dei metadati a sistemi di archiviazione backend che supportano anche il controllo delle versioni o la condivisione dei file. Poiché il database causa spesso colli di bottiglia in sistemi molto grandi, le prestazioni possono essere migliorate esternalizzando queste attività e i metadati. Allo stesso tempo, l'hardware può essere scalato per supportare ulteriori utenti, il che è particolarmente utile per istanze di dimensioni molto grandi.

API di archiviazione
La nuova Storage API non solo offre una migliore scalabilità, ma permette anche di utilizzare sistemi di storage in ownCloud che prima non erano supportati da soluzioni di accesso ai file - come il nastro (tape). In ownCloud, ad esempio, è possibile utilizzare il sistema di archiviazione più economico e allo stesso tempo fornire a dipendenti, partner e fornitori un accesso agevole a tutti i file di cui hanno bisogno.

Crittografia e sicurezza

ownCloud è il software , da installare nel vostro data center; gestito da voi, secondo le vostre politiche, secondo le vostre procedure. La crittografia a riposo protegge i tuoi file sul server e consente comunque la condivisione tra gli utenti. Il File Firewall assicura che tutte le richieste di accesso soddisfino le regole impostate dall'amministratore per l'infrastruttura esistente, come il rilevamento delle intrusioni e la gestione dei registri, consentendo di aggiungere ulteriori livelli di sicurezza . Con WebDAV, librerie mobili e la propria API Cloud e diverse applicazioni solo aziendali, la condivisione sicura dei file è sotto il vostro controllo.
Vuoi personalizzare l'ambiente di crittografia per soddisfare le tue esigenze specifiche? Mentre la crittografia è una parte fondamentale del vostro piano generale di protezione dei dati, tradizionalmente è stata una soluzione "one size fits all", senza possibilità di personalizzazione. ownCloud's Encryption 2.0 cambia tutto questo, aggiungendo modularità e flessibilità alla vostra architettura di crittografia complessiva. Avete la possibilità di gestire le chiavi di crittografia nei vostri negozi di chiavi e di personalizzare la crittografia per soddisfare le vostre specifiche esigenze normative e aziendali.
Approfondisi le informazioni sulla ownCloud Encryption o sull'ottimizzazione della sicurezza ownCloud. Visita la pagina dedicata alla sicurezza cloud. Per saperne di più

MODERNIZZAZIONE DELL'INFRASTRUTTURA DATI

Lavorate nel reparto IT di un'azienda che ha distribuito dati non strutturati su diversi sistemi di archiviazione, come ad esempio unità di rete Windows, MS SharePoint, server FTP, object storage (ad es. S3) o servizi cloud pubblici (ad es. Google Drive, Dropbox o altri servizi di supporto WebDAV). Avete assegnato diversi diritti a livello di utente, file, applicazione, archiviazione o cloud e desiderate di continuare ad utilizzarli. Con ownCloud, è possibile fornire agli utenti un unico punto di accesso per tutti i dati non strutturati, tenendo conto dei permessi, delle ACL e dei requisiti di conformità, e rispettando o configurando a livello di file, object storage o utente. I dati provenienti da diverse fonti di memorizzazione vengono messi a disposizione su ownCloud e possono quindi beneficiare della gamma di funzioni di ownCloud.

API FLESSIBILE

L'architettura open, le librerie mobile e le API di ownCloud consentono all'IT di estendere rapidamente le funzionalità di base ed evolvere la soluzione per soddisfare le esigenze specifiche degli utenti. Estendere ownCloud con le proprie caratteristiche attraverso le API REST che espongono la condivisione di file ed eventi di attività di ownCloud e che consentono di creare una soluzione personalizzata di filesync e fileshare.

FEDERATED CLOUD SHARING Funzionalità migliorata

Lavorate con un centro ricerca dall'altra parte del mondo su dati riservati. Non è solo la vostra azienda ad avere regole molto severe sullo scambio di dati, ma anche il vostro partner di ricerca. Con la condivisione cloud federata di ownCloud, entrambe le istituzioni possono mantenere il controllo individuale sui propri dati mentre condividono file e cartelle in diversi fusi orari e regioni - sempre e ovunque.

Funzionalità

PROTEZIONE RANSOMWARE

Gli attacchi Ransomware sono un rischio onnipresente di malware sia per le grandi imprese che per i consumatori. Una volta colpiti, interi dischi o parti di dischi possono essere criptati, con conseguente perdita di dati e notevoli sforzi e costi. A tal fine, l'applicazione ownCloud Ransomware Protection protegge le aziende bloccando i file caricati di cui si sa che provengono da Ransomware in modo che i file originali intatti nel ownCloud siano protetti. Inoltre, l'applicazione può bloccare automaticamente gli account utente in cui è stato rilevato un Ransomware. Dispone inoltre di meccanismi intelligenti per il recupero dei file infetti.

OSPITI

Lo scambio di file con soggetti esterni può talvolta rappresentare una grande sfida. Mentre un link pubblico può essere sufficiente per condividere un singolo file, gli scenari con molti file, cartelle e documenti possono essere molto complicati. Un esempio potrebbe essere quello di lavorare su un progetto per un periodo di tempo più lungo. La funzione ownCloud Guests risolve questo problema consentendo di creare account ownCloud Guest con diritti di accesso molto limitati. Questo consente di condividere contenuti con utenti esterni inserendo semplicemente un indirizzo e-mail nella finestra di dialogo di condivisione. I destinatari ricevono un'e-mail con un link di attivazione. Al momento dell'accesso, l'indirizzo e-mail può essere utilizzato come nome utente e password scelti nel processo di attivazione. Gli utenti guest possono anche utilizzare i client desktop e le applicazioni mobili ownCloud per connettersi al server ownCloud e lavorare su contenuti condivisi. Gli utenti ospiti non hanno un proprio spazio di archiviazione e possono lavorare solo su contenuti che sono stati condivisi con loro. Per rendere questi processi trasparenti, i Guest Accounts possono anche essere completamente controllati con le funzionalità di logging e auditing di ownCloud.

OAuth2

OAuth2 è lo standard industriale open per l'autorizzazione sicura del client. Può essere utilizzato dagli utenti per dare ai servizi web o alle applicazioni l'accesso ai dati memorizzati in ownCloud. L'integrazione di OAuth2 in ownCloud non solo aumenta enormemente la sicurezza, ma facilita allo stesso tempo anche l'integrazione di applicazioni o servizi web di terze parti. Collega i client ownCloud (Desktop, Android, iOS) attraverso un flusso di autorizzazione standardizzato e sicuro e fornisce agli sviluppatori un'interfaccia di autorizzazione utente per facilitare l'integrazione di ownCloud su applicazioni di terze parti.

I vantaggi dell'interfaccia OAuth2 includono, ad esempio, che nessuna password utente è memorizzata nei client ownCloud o in applicazioni di terze parti. I clienti ownCloud o le applicazioni di terze parti non conoscono i dati di accesso effettivi in qualsiasi momento. L'utilizzo di diversi token di accesso per client consente di separare selettivamente i clienti. Ciò rafforza notevolmente il controllo e la sicurezza degli accessi.

POLITICA DELLE PASSWORD

Con l'applicazione Password Policy, gli amministratori possono introdurre politiche sulle password per garantire che le password per gli utenti locali, gli account degli ospiti e i link di condivisione pubblica soddisfino dei requisiti specifici. Ciò include, tra l'altro, il numero di caratteri, caratteri speciali o lettere maiuscole e minuscole. Inoltre, agli utenti può essere chiesto di cambiare la propria password a intervalli regolari.

Un'ulteriore sicurezza è garantita da una data di scadenza fissa per le public link share - dopo questa data i link vengono automaticamente cancellati.

Outlook Plug-In

Grazie all'integrazione di epiKshare Outlook, i file e le cartelle complete possono essere condivisi o inviati con pochi click.

Inviando semplicemente un link, è anche possibile accedere a una cartella condivisa sul proprio server. Per limitare l'accesso a determinati file o documenti, è possibile specificare una data durante la creazione dell'e-mail, per restringere l’accesso per un periodo limitato.

Inviare dati di qualsiasi dimensione, sempre e ovunque. Per saperne di più

VIRTUAL DATA ROOM CON VISTA SICURA enterprise Nuovo

Secure View consente agli utenti ownCloud di scambiare dati sensibili in modo tale che il destinatario possa solo visualizzarli. Questo è utile per tenere traccia di chi ha avuto accesso ai dati e chi no. Quando gli utenti condividono i dati con qualcun altro, possono opzionalmente proibire la modifica, il download e persino il copia/incolla e la stampa di un documento condiviso. Possono anche scegliere di proteggere il documento con dei watermarks. Quando un utente apre il documento in Collabora Online, il watermark visualizza le informazioni individuali dell'utente, tracciandone anche gli screenshot o foto effettuate del documento.

Secure View è una funzionalità di Collabora Online e funziona con i documenti in tutti i formati dei file Office più diffusi (docx/xlsxx/pptx/pdf). Per saperne di più

CRITTOGRAFIA DELL'ARCHIVIAZIONE CON MASTER-KEY IN HSM enterprise Nuovo

ownCloud Server supporta ufficialmente la crittografia dello storage con chiavi master memorizzate nei moduli di sicurezza hardware (HSM). A differenza del tradizionale master key-based storage encryption, che memorizza le chiavi nello storage, lo storage encryption con chiavi in un HSM permette agli amministratori di impedire completamente l'accesso ai dati memorizzati in ownCloud, anche se c'è un accesso diretto allo storage.

CRITTOGRAFIA END-TO-END Nuovo

Con la crittografia end-to-end per ownCloud, beneficiate di una maggiore sicurezza durante l'archiviazione e lo scambio di file. Gli utenti possono creare cartelle per lo scambio interno o esterno di dati criptati lato client. Ciò significa che né l'amministratore del proprio server ownCloud né terzi che hanno accesso all'infrastruttura possono leggere i dati. La gestione e la messa a disposizione delle chiavi può essere effettuata dall'utente stesso o a livello centrale.

ownCloud fornisce anche un servizio di gestione professionale delle chiavi e, opzionalmente, l'utilizzo di token USB, HSM/Smartcards e altri dispositivi hardware per decriptare i dati. Per saperne di più

EDITING COLLABORATIVO DI DOCUMENTI

L'integrazione di Collabora Online, ONLYOFFICE e Microsoft Office Online consente una maggiore produttività grazie all'elaborazione congiunta di documenti di testo, tabelle e presentazioni all'interno di ownCloud. Gli utenti possono accedere ai propri documenti dal proprio ownCloud, creare nuovi contenuti, condividere il proprio lavoro e, insieme ad altri utenti, lavorare sui documenti in tempo reale. Gli utenti possono lavorare in modo collaborativo al volo sui documenti dal loro browser e non devono preoccuparsi dei conflitti di versione che potrebbero sorgere dall'editing di persone diverse. Questo aumenta la produttività mantenendo il pieno controllo sui dati aziendali sensibili. Per saperne di più

CLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI enterprise

Per la protezione contro le violazioni dei dati, l'estensione Document Classification di ownCloud consente la classificazione automatica dei documenti e la definizione di politiche di scambio di documenti. I documenti all'interno di una suite per ufficio possono essere contrassegnati con un livello di riservatezza. ownCloud riconosce queste informazioni in base ai metadati del documento e tagga automaticamente il file. Sulla base di queste informazioni è possibile definire le linee guida per i singoli livelli di sicurezza, ad esempio che i documenti contrassegnati come "confidenziali" non devono essere scambiati con utenti esterni o caricati sul server ownCloud. Gli utenti possono proteggere i file sia attraverso il tagging automatico sia attraverso i meccanismi di tagging specifici definiti dall'amministratore. I dati personali possono essere protetti anche per rispettare le direttive interne in materia di protezione dei dati e del GDPR.

Workflow enterprise

workflow sono strumenti per automatizzare le operazioni sui file in base a criteri specifici. Alcune esempi di utilizzo includono "Auto-Tagging" (assegnazione automatica dei tag in base a determinate condizioni) e "Retention" (cancellazione automatica dei file a cui sono stati assegnati determinati tag in base a determinate condizioni). Molti altri casi d'uso sono realizzabili e per cui è possibile integrare delle funzionalità aggiuntive attraverso il "Workflow Apps".

FILE PREFERITI

Hai documenti su cui lavori più di altri? Sei stanco di cercare ogni volta questi file? Ora gli utenti possono definire i loro file preferiti. Con questa nuova funzione, gli utenti risparmiano tempo nella ricerca dei propri file con un filtro di ricerca che elenca tutti i preferiti.

COMMENTI

In un team, i documenti devono spesso essere elaborati da più persone. I file sono memorizzati in una cartella a cui tutti i membri del team hanno accesso. In questo modo è possibile creare una presentazione insieme ai colleghi. Ma quando ci si trova in luoghi diversi o si lavora da casa, può essere complicato collaborare su un file, apportare modifiche e sincronizzare i file. Ora gli utenti possono aggiungere commenti a file e cartelle. I commenti sono visualizzati nel flusso di attività e forniscono informazioni contestuali, migliorano la collaborazione e consentono l'uso di ownCloud per le attività quotidiane.

TAGS

Un team i cui membri sono sparsi in quattro continenti diversi inizia a lavorare su un nuovo progetto e deve modificare documenti diversi. Il team discute la distribuzione dei compiti, crea una nuova cartella in ownCloud con il tag "progetto segreto" e la rilascia per i singoli membri del team. Il primo utente in Asia crea files utilizzando Microsoft Office : presentazioni PowerPoint, fogli di calcolo Excel, documenti Word, ecc. Quando inizia la giornata lavorativa per i dipendenti in Europa, dai commenti dei colleghi in Asia è possibile vedere quali file devono essere elaborati e come. Più tardi, i membri del team del Nord e Sud America continuano il lavoro dopo aver visualizzato i commenti con la cronologia dei file. Tutti i file presenti nella cartella sono soggetti al controllo della versione e le precedenti fasi di modifica sono spiegate nei commenti. La vista file di ownCloud fornisce un filtro tag per trovare rapidamente i file etichettati. In questo modo è molto facile modificare insieme i documenti.

Sia i file che le cartelle possono essere etichettati con tag che consistono di una o più parole che contengono metadati aggiuntivi sul contenuto dei file o delle cartelle. Sono supportati i seguenti tipi di tag: 1) Tag utente: questi tag sono visibili a tutti gli utenti con diritti di accesso al file e possono essere statici o assegnati, letti e modificati tramite l'interfaccia web a seconda dell'impostazione; 2) Tag di sistema: questi tag sono visibili solo al sistema e sono assegnati e gestiti dagli amministratori. Possono essere definiti come invisibili, visibili e statici o visibili e modificabili dall'utente.

Workflow per l'etichettatura automatica
La consolle di amministrazione ownCloud fornisce una funzione di tagging automatico che consente di assegnare i tag utilizzando un engine di regole. Vengono create semplici regole per contrassegnare i file e cancellarli in base ai tag. Per fare questo, i tipi di tag e i nomi dei tag sono definiti e le regole per l'assegnazione dei tag sono definite nella pagina di amministrazione dell'interfaccia utente. L'amministratore può anche utilizzare i tag in questa pagina per determinare quando un file deve essere eliminato definitivamente.

Files Drop

Files drop è un upload di sola scrittura a ownCloud. Utenti anonimi possono trascinare un file nell'interfaccia con attributo «Solo caricamento» e rilasciarlo lì. Il file verrà quindi caricato su ownCloud e non sarà visibile per nessun altro utente.

Ci sono diversi usi per questa funzione, tra cui una semplice sostituzione FTP. Esempio: si dispone di un file di log di grandi dimensioni che si desidera caricare per il team di supporto da uno dei dispositivi di rete più utilizzati. Il servizio di supporto può fornirvi un URL, voi trascinate il file sotto questa URL nel browser e il team di supporto può immediatamente vedere il file e lavorare con esso. I membri del supporto non possono vedere il contenuto della directory ownCloud e l'upload è gestito dalle caratteristiche di sicurezza di ownCloud. Si tratta quindi di un modo semplice e veloce per caricare file di grandi dimensioni in modo controllato e sicuro. Un altro tipo di uso sono i concorsi publici gestiti dall’ufficio acquisti che può vedere tutti i files caricati in una cartella, mentre i vari fornitori non vedono nessun file caricato nella cartella.

BRANDING TRAMITE OWNBRANDER enterprise

Con ownBrander puoi facilmente creare frontend web e client mobile (Android e iOS) personalizzati, così come client di sincronizzazione desktop. Crea la tua grafica e lascia che la procedura guidata ti guidi attraverso il processo. I clienti possono accedere a ownBrander attraverso i loro account cliente (customer.owncloud.com).

Scarica la guida di ownBrander per saperne di più sui casi d'uso e le funzionalità di ownBrander. Per saperne di più

INTEGRAZIONE CON SHAREPOINT enterprise

I dipendenti stanno lavorando ad un progetto su SharePoint, ma il team leader è in viaggio per i prossimi tre giorni e deve accedere ai file di SharePoint dal proprio laptop o telefono. Mentre SharePoint consente la collaborazione, non offre un facile accesso durante gli spostamenti. Con ownCloud, il team leader può accedere a tutti i file di SharePoint tramite la stessa interfaccia ownCloud utilizzata per accedere ai file sull'unità di rete di Windows, Dropbox o altri data silos. Le credenziali vengono passate automaticamente preservando gli elenchi di controllo di accesso (ACL) che sono stati definiti. Risolto il problema del viaggio.

Con l'integrazione di SharePoint, gli utenti di ownCloud possono accedere direttamente alla loro raccolta di documenti su SharePoint. L'amministratore configura l'app nella pagina di amministrazione ownCloud consentendo all'app di connettersi a una o più raccolte documenti utilizzando le interfacce dei servizi Web di SharePoint. ownCloud considera SharePoint come una posizione di archiviazione esterna, traducendo i comandi ownCloud in comandi di SharePoint e consentendo l'accesso al client mobile, web e di sincronizzazione. Per saperne di più

Windows Network Drive enterprise

Gli amministratori ownCloud possono integrare una o più unità di rete in una singola istanza ownCloud. L'amministratore configura l'applicazione e i dati utente necessari nella propria interfaccia di amministrazione ownCloud. Una volta configurato, ownCloud tratta le unità di rete Windows come spazio di archiviazione esterno, consentendo agli utenti di accedere, sincronizzare e condividere i file delle unità di rete Windows su tutti i dispositivi.

Antivirus

Con ownCloud, i file caricati vengono scansionati con ClamAV per prevenire una possibile diffusione di file infetti. ClamAV lavora all'interno di ownCloud per rilevare Trojan, virus, malware e altre minacce. I file vengono scansionati alla ricerca di virus non appena vengono caricati sul server ownCloud. È inoltre possibile estendere la protezione antivirus con piccole personalizzazioni con scanner antivirus esterni per analizzare i file sul server di archiviazione scelto.

File Firewall enterprise

Le vostre politiche aziendali prevedono che solo i dipendenti di un determinato gruppo che viaggia all'estero per motivi di lavoro abbia accesso ai dati e possa avere accesso ai dati solo da determinate sedi aziendali. Stabiliscono inoltre che un file contrassegnato come riservato non debba essere accessibile attraverso un browser web in Cina, dove la vostra azienda non ha un ufficio. Tali restrizioni possono essere implementate utilizzando la moderna rules engine di ownCloud per controllare e monitorare l'accesso ai file. È l'ultima difesa del sistema e impedisce che persone non autorizzate accedano accidentalmente o in modo fraudolento ai file, anche se l'account di un utente è stato compromesso.

Il File Firewall esamina le richieste di accesso ai file sul server ownCloud in base a tag e criteri quali l'intervallo di indirizzi IP, il tipo di dispositivo, la dimensione del file, la sottorete, la regione, l'ora o l'appartenenza ad un gruppo. Se queste regole non vengono soddisfatte, la richiesta di connessione e quindi l'accesso ai dati viene negato.

Retention enterprise

Soddisfare i requisiti per la conservazione dei file nell‘App Workflow che consentono di conservare o eliminare i file in base ai parametri definiti. Gli amministratori possono stabilire delle regole per la classificazione dei documenti in ownCloud e quindi intervenire per far rispettare le regole in base alla classificazione. Sfruttando una combinazione di nuovo sistema e tag utente, gli amministratori e gli utenti possono decidere come un documento deve essere classificato. Inoltre, gli amministratori possono impostare criteri che definiscano per quanto tempo conservare un file in base alla loro classificazione ed eliminare automaticamente i file al termine del periodo di conservazione definito. Tutte le attività sui file vengono registrate in modo da poter dimostrare la conformità ai requisiti interni o normativi.

Logging e Auditing enterprise

Due applicazioni separate consentono agli amministratori di accedere alle attività a livello di account, quali login, attività di condivisione dei file, aggiornamenti dei file e altro ancora. Questo fornisce agli amministratori tutte le informazioni di base di cui hanno bisogno per il reporting della compliance e la verifica dell'utilizzo e dello stato di ownCloud. Con una configurazione appropriata, i log possono essere passati a un Log Manager come Splunk per una maggiore sicurezza. Non solo i dati rimangono sotto il tuo controllo, ma hai anche gli strumenti per monitorare attivamente le operazioni di condivisione dei file.

Active Directory/LDAP

Desiderate utilizzare Active Directory, LDAP o openLDAP esistenti? Avete decine di migliaia di utenti in un'unica gerarchia piatta? Nessun problema, l'integrazione LDAP e AD è prevista in ownCloud. Un utente accede a ownCloud con i suoi dati utente Active Directory o LDAP e ottiene l'accesso sulla base di una richiesta di autenticazione tramite il server Active Directory o LDAP. ownCloud non memorizza queste password, ma questi credenziali vengono utilizzati per autenticare l'utente.

Attributi come la quota utente, email, immagini degli avatar, l'appartenenza ad un gruppo e altro ancora possono anche essere estratti da una directory con le query e filtri appropriati.

SSO via Shibboleth/SAML enterprise

Hai già un iDP basato su SAML? Collega ownCloud alla tua infrastruttura e autenticalo con il tuo fornitore di identità, sia in sede che nel cloud. SAML via Shibboleth consente l'attivazione del Single Sign On (SSO) all’interno della tua azienda e in tutto il mondo, fornendo un'autenticazione sicura sia all'interno del server ownCloud, che sui client desktop e sulle applicazioni mobile. Inoltre, ownCloud offre API flessibili, consentendo l'integrazione con Oauth, meccanismi a 2 fattori, meccanismi di autenticazione personalizzati e altro ancora.

AUTENTICAZIONE A 2 FATTORI

L'autenticazione a 2 fattori fornisce un ulteriore livello per aumentare la sicurezza dell'accesso. Tali metodi di autenticazione consentono di confermare l'identità di un utente utilizzando una combinazione di due componenti indipendenti. Invece di autenticarsi con una sola combinazione username/password, è necessario un altro token di accesso (time-based one-time password/TOTP), che può essere ottenuto, ad esempio, tramite telefoni cellulari. Questo non solo aumenta la sicurezza di accesso, ma consente anche agli amministratori di disattivare i singoli token di accesso. Le password TOTP basate sul tempo possono essere ottenute tramite servizi come Google Authenticator o tramite implementazioni open source dello standard TOTP. La gamma di funzioni può essere estesa tramite l'applicazione ownCloud App di PrivacyIDEA per supportare ulteriori metodi di autenticazione.

GESTIONE UTENTI

Non hai un elenco? Nessun problema, ownCloud può assumere la gestione degli utenti per voi. Visualizzate gli utenti ownCloud in un’unica finestra, organizzate e cercate gli utenti per nome, cognome, ultimo login, gruppo o anche posizione di archiviazione. I nuovi utenti possono essere aggiunti con un semplice click o inviando una e-mail, avatar personalizzati mostrano chi condivide i file e con chi. La gestione degli utenti è rapida ed efficiente per gli amministratori per aggiungere nuovi gruppi e modificare attributi come l'appartenenza ai gruppi, i limiti delle quote, i nomi visualizzati e i diritti di amministrazione dei gruppi.

API DI PROVISIONING

Se si utilizza ownCloud per gestire gli utenti, il provisioning degli utenti all'interno di ownCloud può essere implementato attraverso l'API di provisioning. Ciò consente l'utilizzo degli strumenti di automazione dei data center esistenti e delle implementazioni basate su script che consentono ai sistemi esterni di attivare attività di provisioning e reporting degli utenti autenticati. Questa applicazione abilita un insieme di API che possono essere utilizzate da sistemi esterni per creare, modificare, cancellare e interrogare gli attributi utente, interrogare, creare e rimuovere gruppi, impostare quote e interrogare la quantità totale di memoria utilizzata in ownCloud. Gli amministratori di gruppo possono anche eseguire le stesse funzioni per i gruppi che gestiscono, possono inoltre eseguire query per le applicazioni ownCloud attive o per le informazioni sulle applicazioni e per abilitare o disabilitare le applicazioni da remoto. Con la API di provisioning ownCloud, è possibile salvare i passaggi e semplificare la gestione di ownCloud.

TRASFERIMENTO DEI DIRITTI DI PROPRIETÀ DEI FILE

Quando un utente viene rimosso dal sistema, gli amministratori possono trasferire la proprietà dei file su ownCloud ad un altro utente, e conservare le condivisioni dei file e delle cartelle dell'utente originale. Nota: vengono trasferiti solo i diritti di proprietà dei file dell'utente, non i diritti di proprietà dei file e delle cartelle condivise con l'utente.

RICERCA FULL TEXT

ownCloud offre una funzionalità di ricerca full-text (basata su Elasticsearch), che consente di trovare file e documenti non solo per nome del file, ma anche per contenuto. Questo è possibile attraverso il motore di ricerca open-source Elasticsearch, che indicizza i file in ownCloud e consente quindi una ricerca molto efficace a livello di contenuto.

Virtual File System

Il client desktop con Virtual File System migliora l'usabilità e riduce i requisiti di archiviazione locale. Gli utenti possono condividere i file in Explorer se non sono memorizzati localmente. Il client riflette la struttura di file e cartelle del server, indipendentemente dal fatto che i dati siano completamente disponibili a livello localme. Se è necessario un file, può essere scaricato e aperto con un solo click.

FUNZIONALITA’ PERSONALIZZATE enterprise

ownCloud Enterprise Edition offre molte fantastiche funzionalità, tuttavia alcuni clienti hanno bisogno di alcune funzionalità che non sono ancora disponibili. Per questi clienti gli sviluppatori di ownCloud fanno del loro meglio per fornire queste funzionalità come parte di un progetto di consulenza.
Panoramica delle funzionalità personalizzate di ownCloud

Please fill out the form below to get your download.


Please deactivate your script blocker or use a different browser to load the form.

Inviando questo modulo, concedete a ownCloud GmbH il permesso di contattarvi. È possibile revocare l’autorizzazione in qualsiasi momento utilizzando il link di cancellazione che si trova in fondo ad ogni e-mail o inviando un’e-mail a info@owncloud.com